Progetto SOPRoxi è nato nel 2006 da un’idea di Paolo Scocco, un medico psichiatra, psicoterapeuta della Clinica Psichiatrica dell’Università e del Dipartimento di Salute Mentale di Padova, che ancora lo coordina. L’obiettivo del progetto è di fornire supporto alle persone che hanno vissuto il trauma e soffrono per il suicidio di un loro caro/amico/conoscente (sopravvissuti).

Collaborano al progetto persone sopravvissute o meno, che mettono a disposizione volontariamente la loro professionalità, esperienza e tempo: Elena Toffol, medico psichiatra; Stefano Totaro, psicologo e psicoterapeuta; Alessandro Ferrari, psicologo; Cristina Castriotta, laureanda in psicologia; Loriana Martin, consulente comunicazione grafica; Riccardo Girolimetto, studente in psicologia; Silvia Facchini, psicologa e psicoterapeuta; Luigi Zerbinati, medico psichiatra; Manuela Guadagnini, laureata in psicologia e musicoterapeuta; Francesca Bianchera, laureata in psicologia; Margherita, insegnante; Maria, maestra; Anna Martini, traduttrice editoriale; Marina Castellana, storica dell’arte; Valentina Drago, insegnante di italiano e guida turistica; Suor Raffaella Acerbi, religiosa.

PUBBLICAZIONI GRUPPO SOPROXI